linkedin
instagram

Contatti

Contatti

fadeline

+(39)  333 2873 351

info  mylab3d@outlook.com

pec  mylab3d@pec.it

p.iva  15209401007

+(39)  333 2873 351

info  mylab3d@outlook.com

pec  mylab3d@pec.it

p.iva  15209401007

22/07/2019, 15:20



Il-forte-impatto-e-l’iconicità-delle-City-Signs
Il-forte-impatto-e-l’iconicità-delle-City-Signs
Il-forte-impatto-e-l’iconicità-delle-City-Signs
Il-forte-impatto-e-l’iconicità-delle-City-Signs
Il-forte-impatto-e-l’iconicità-delle-City-Signs
Il-forte-impatto-e-l’iconicità-delle-City-Signs


 Le installazioni che rappresentano tantissime località in tutto il mondo sono sempre più popolari tra turisti e residenti e spesso lanciano anche nobili messaggi



Leinstallazioni che rappresentano tantissime località in tutto il mondo sonosempre più popolari tra turisti e residenti e spesso lanciano anche nobilimessaggi

Le iconiche insegne rappresentati il nome della città nellequali sono collocate sono sempre più diffuse. Da quelle più celebri, come lamastodontica Hollywood sign o la “storica” Amsterdamsign, fino a quelle più recenti e nostrane, come quella di Ostia,tali scritte tridimensionali caratterizzano le località nellequali sono ubicate, rendendole più affascinanti sia per i turisti che per iresidenti.

Dalle più grandi alle più piccole, dalle più colorate aquelle più illuminate, le istallazioni possono essere molteplici, nellemedesima città, essendo posizionate sia nelle zone centrali chein quelle più periferiche, rappresentando così un metodointeressante per incentivare i viaggiatori a recarsi anche in zone meno notedella località visitata, spesso sottovalutate.

Ideali per foto ricordo allegre caratteristiche,da ripetere magari nell’arco degli anni o di visita in visita, le CitySigns sono tanto popolari proprio perché risultano essere un toccospeciale di ogni città. Ce ne sono di monumentali, tanto imponenti dasovrastare interi quartieri. Ce ne sono di “minimal”, abbinate magari a intro quali “Ilove…”“saluti da…” e in ottica attuale perfino da “#” (ovveroun Hashtag, pensato brillantemente a livello di marketing turisticoper agevolare la condivisione social degli scatti realizzati con la scritta),in modo da renderle più personalizzate e affini alla localitànelle quali si trovano.

Sostanzialmente poi rientrano nel meraviglioso concettodell’arte pubblica. Le persone, il più delle volte, possonoletteralmente entrare dentro la scritta in questione, sbucando da una vocale ouna consonante, facendosi così immortalare all’interno di un’opera d’artecontemporanea e alla portata di tutti.

Ideate per grandi e bambini le City signs simboleggianoinoltre un senso di appartenenza sia per la gente del postoche per i turisti: i primi in quanto legati a un punto di riferimento ei secondi avendo l’opportunità, anche solo momentanea, di entrare in qualchemodo a far parte della città visitata diventandone parteintegrante.

Girare il proprio Paese e il mondo anche alla ricercadelle City Signs è un espediente allettante per collezionarefoto ricordo divertenti e peculiari, potendo spaziare da insegne bizzarre adaltre più convenzionali. Che siano luminose, fatte con materialiriciclati o naturali (come siepi o legna), collocate in punti panoramici dellacittà o accanto a monumenti ed edifici storici, che si rispecchino su distesed’acqua o siano sospese in alto, ogni City Signs avrà la propria particolarità arenderla unica.

In molti casi, le installazioni che stanno a indicare ilnome di una città per una qualche ricorrenza o occasione speciale, dovevanoessere esposte solo temporaneamente. Tuttavia il successo daloro riscosso ha fatto sì che rimanessero definitivamente, come nelcaso della 3D Toronto sign, ovvero una grande insegnatridimensionale luminosa, sita in Canada, in origine pensata per ilturno che vedeva la città ospite dei Giochi Panamericani nel 2015.

Amsterdam è stata una delle prime città a farecolpo con questo concetto quando posizionò, nel 2005, lafamosissima “I amsterdam” davanti al suo museo piùcelebrato. In seguito ne venne installata un’altra in aeroporto mentre unaterza versione mobile è utilizzata per grandi eventi. 

Tuttavia dopo 14 anni, nel corso del mese di dicembre2018 la celebre scritta è stata rimossa ma, tra la fine di giugno el’inizio di luglio 2019, è tornata per un nobile scopo. Greenpeace hadifatti trasformato “I amsterdam” in “Iamazonia” per mandare un messaggio in favoredella salvaguardia dell’Amazzonia, con un risultato davvero forte.Questo a riprova del fatto che le City Signs riesconorealmente ad avere un notevole impatto sui cittadini esui visitatori. E sulla città stessa.

Nel quasi immediato futuro di Mylab3d edi quelli che sono i nostri molteplici progetti, c’è anche una bella novitàcorrelata nientemeno che al mondo delle istallazioni raffiguranti il nome diuna località. Nello specifico, quella che ci ospita nonché rappresenta. Perrimanere aggiornati in merito alla City Sign ideata eprogettata da Mylab3d continuate a seguirci sui social e non perdetel’appuntamento settimanale con il nostro blog!



1

designed_by_MyLab3d

Web agency - Creazione siti web CataniaCreare un sito web