linkedin
instagram

Contacts

Contacts

fadeline

+(39)  333 2873 351

mylab3d@outlook.com

p.iva  15209401007

+(39)  333 2873 351

mylab3d@outlook.com

p.iva  15209401007

12/01/2019, 08:08





 




Progressi tecnologici e tempi moderni, l’evoluzione dell’oggettistica

Il Design racchiude in sé l’arte del disegno industriale e quella della progettazione. Alla base c’è dunque sempre la creazione: il concetto viene prima reso "leggibile" e poi tangibile. Ciò non vuol dire limitare o confinare il pensiero in base a regole e schemi già scritti. Si riesce anzi a trasformare ogni pensiero, anche il più astratto, in realtà. La produzione industriale e la realizzazione di oggetti complessi rientrano invero in questa ampia disciplina.

Dai disegni, dunque, si arriva anche al prodotto. Di ogni genere, colore e forma. Se oggi in Italia si può correlare il "disegno" al "prodotto industriale" è grazie al progresso scaturito in seguito a quella che può essere considerata una prima vera realtà industrializzata, risalente al post Seconda Guerra Mondiale. Dall’avvento delle prime produzione di serie naturalmente le cose sono cambiate, notevolmente, mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie.

L’artigianato stesso si è adatto nonché evoluto e oggigiorno si parla di "artigianato 2.0". Alla base rimane comunque il rapporto imprescindibile tra arte e industria e di conseguenza tra disegno e prodotto. Tale binomio è progredito sia dal punto di vista della produzione in sé che da quello delle possibili espressioni e interpretazioni. Si è così giunti alla possibilità di realizzare ogni idea, trasformandola in oggetto.

Gli oggetti in questione corrispondono a gusti, preferenze e immaginario. Ciò si traduce così: c’è sia la capacità di acquistare prodotti universalmente pratici e belli, sia quella di crearli, ottenendo un elemento esclusivo e personalizzato. La produzione di serie include anche tale chance sebbene si possa credere il contrario.

Rendere una casa accogliente, intima e in grado di rispondere a quelle che sono le nostre esigenze, estetiche e funzionali è ormai una realtà. Allo stesso tempo si può perciò caratterizzare anche un ufficio o un ambiente esterno e via discorrendo. Il progettista/creatore non è più una figura astratta

Ed è il Design è la forma d’espressione che rende tutto questo possibile.

Non parliamo di qualcosa di nicchia bensì alla portata di tutti. Questo perché tutto è Design: lo è lo sgabello del nostro bar preferito o la comoda poltrona di casa, lo è la lampada che illumina con luce soffusa le nostre cene in compagnia di parenti e amici, intorno a un tavolo che è esso stesso Design. Ogni cosa che usiamo, o ammiriamo, al giorno d’oggi è stata infatti creata per avere sia una funzione pratica che una estetica.

L’arte del bello è ormai arte quotidiana. E l’intero processo che ha portato a tale risultato parte dal disegno. Senza la fase concettuale non si potrebbe realizzare niente. Oggi possiamo plasmare le idee in base a necessità e gusti personali con molta facilità. E tale aspetto è tutt’altro che scontato.

Un tempo, l’oggettistica, (l’odierno Design) era vincolata al lavoro artigianale, minuzioso ma anche lento e costoso (e più soggetto a imperfezioni). I "pezzi unici" erano dunque più ricercati e allo stesso tempo riservati alle persone prevalentemente benestanti, simboleggiando spesso e volentieri status symbol ben precisi. Attualmente tutti possiamo avere tutto, che sia un oggetto pensato, appunto, per tutti, o che si tratti del frutto della nostra immaginazione: dal pensiero alla "penna", dal disegno al prodotto.



1

designed_by_MyLab3d

Create a website